HOME     ►     GUIDA AL PASSEGGERO     ►     BAGAGLI

Bagagli

Il bagaglio è costituito dagli effetti personali che il passeggero intende portare con sé durante il viaggio. Per motivi di sicurezza è assolutamente vietato lasciare il bagaglio incustodito durante la permanenza in aeroporto; è altresì vietato il trasporto di bagagli o plichi per conto di altre persone.

Bagaglio a mano

Il bagaglio a mano è costituito da quegli effetti personali che il passeggero trasporta con sé in cabina sotto la propria responsabilità.

A bordo dell’aereo il bagaglio a mano andrà posizionato nella cappelliera o sotto il sedile di fronte al passeggero, a seconda delle disposizioni della compagnia aerea con la quale si viaggia; anche numero, peso e dimensioni del bagaglio a mano consentito possono variare, è conseguentemente opportuno verificare le indicazioni della compagnia aerea prima di organizzare il proprio bagaglio a mano.

È utile ricordare che ove la quantità di bagaglio a mano ecceda il consentito verrà richiesto al passeggero di imbarcare lo stesso in stiva, in alcuni casi dietro pagamento di un supplemento per il trasporto.

Salvo diversa indicazione è comunque sempre consentito avere con sé, oltre al bagaglio a mano previsto, anche i seguenti articoli:

  • una borsetta o una borsa porta documenti o un personal computer portatile
  • un apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD
  • un soprabito o impermeabile
  • un ombrello o bastone da passeggio
  • un paio di stampelle o altro mezzo per deambulare
  • culla portatile e cibo per neonati
  • articoli da lettura per il viaggio
  • articoli acquistati al “Duty Free” e negli esercizi commerciali dell’aeroporto

Attenzione: alcune compagnie aeree richiedono che tali articoli siano inseriti dentro il bagaglio a mano, per cui è sempre bene verificare le condizioni di trasporto incluse nel biglietto acquistato.

Per ragioni di sicurezza non è consentito trasportare in cabina alcuni articoli. Di seguito una lista esemplificativa:

  • armi (anche giocattolo);
  • dispositivi per stordire;
  • oggetti appuntiti e/o taglienti (es, posate, forbici);
  • utensili da lavoro;
  • corpi contundenti (es mazze, manganelli);
  • esplosivi e sostanze infiammabili;
  • Sostanze chimiche e tossiche;

Per una lista completa degli articoli non consentiti consultare il sito della compagnia aerea o le indicazioni di ENAC https://www.enac.gov.it/passeggeri/cosa-portare-bordo/articoli-vietati-in-cabina.

Trasporto di liquidi nel bagaglio a mano

Il trasporto di LAG (liquidi, aerosol e gel) nel bagaglio a mano è strettamente regolamentato.

In questa categoria rientrano tutte quelle sostanze che per consistenza sono assimilabili a liquidi, aerosol, creme, gel, indipendentemente dalla loro natura (alimenti, articoli da toilette, bevande).

Ogni passeggero può avere con sé un massimo complessivo di 1 litro di LAG, trasportati in contenitori della capacità massima di 100ml o 100gr ciascuno a loro volta inseriti in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile di capacità non superiore a 1 litro.

Eventuali quantità superiori o trasportate in contenitori di capacità superiore non saranno consentite in cabina e dovranno essere inserite nel bagaglio in stiva se possibile, o lasciate a terra.

È prevista una deroga per i liquidi necessari durante il viaggio per scopi medici (necessario presentare la prescrizione medica) o per un regime dietetico speciale (inclusi alimenti per bambini).

Per i passeggeri in transito è possibile trasportare in cabina anche liquidi acquistati negli esercizi commerciali di altri aeroporti o a bordo di qualsiasi compagnia aerea, purché sigillati nell’apposito sacchetto di sicurezza (STEB) fornito al momento dell’acquisto e corredato di scontrino ben visibile all’interno del sacchetto stesso indicante emittente e data di emissione. Il sacchetto deve essere integro; qualora al controllo di sicurezza fosse necessario aprire il sacchetto il passeggero che dovesse poi effettuare altri scali potrà segnalarlo all’agente in modo che venga apposto un nuovo sigillo.

https://www.enac.gov.it/ContentManagement/information/N1423113948/Flyer_LAGs_2014_small.pdf

Al fine di agevolare le operazioni al controllo di sicurezza al passeggero viene richiesto di presentare a parte tutti i liquidi contenuti nel bagaglio a mano.

Bagaglio in stiva

Il bagaglio in stiva è costituito dagli effetti personali che il passeggero affida alla compagnia aerea per essere trasportato nella stiva dell’aereo e al quale non avrà accesso durante il viaggio.

Peso, numero e dimensioni del bagaglio compreso nel biglietto aereo possono variare, e sono parte integrante del biglietto stesso. Prima di organizzare il proprio bagaglio in stiva è necessario quindi verificare le condizioni di trasporto allegate al biglietto, oltre agli eventuali supplementi che la compagnia dovesse prevedere ove si superi la franchigia prevista.

Indipendentemente dalle condizioni previste dal contratto di viaggio per motivi di sicurezza il peso di un singolo bagaglio non può superare i 32kg; ove la franchigia consentita dal biglietto sia superiore occorrerà imbarcare 2 bagagli.

Il bagaglio imbarcato deve sempre riportare un’etichetta con nome e contatto del proprietario; deve inoltre costituire un’adeguata protezione per il contenuto, in modo da garantire la movimentazione ed il trasporto in sicurezza.

Per ragioni di sicurezza non è consentito trasportare in stiva alcuni articoli. Di seguito una lista esemplificativa:

  • Gas compressi (infiammabili, non infiammabili, refrigeranti e velenosi) come i gas da campeggio e le bombolette spray per difesa personale
  • corrosivi (acidi, soluzioni alcaline/basi, batterie ad acido)
  • liquidi e solidi infiammabili (benzina per accendini, colori, vernici, detergenti)
  • Esplosivi, fuochi artificiali e razzi
  • Veleni e sostanze infettive (mercurio, colture di batteri e virus)
  • Sostanze ossidanti
  • Sostanze magnetizzanti
  • Fiammiferi, accendini
  • Materiali radioattivi
  • Torcia subacquea con batterie inserite
  • Valigette portadocumenti con impianto d’allarme incorporato

Per una lista completa degli articoli non consentiti consultare il sito della compagnia aerea o le indicazioni di ENAC https://www.enac.gov.it/passeggeri/cosa-portare-bordo/articoli-vietati-in-stiva.

Trasporto batterie al litio a bordo degli aeromobili

Particolare attenzione va riservata al trasporto di batterie al litio, utilizzate per l’alimentazione di moltissimi dispositivi elettronici oltre che di mobilità.

https://www.enac.gov.it/passeggeri/cosa-portare-bordo/trasporto-di-batterie-al-litio

Per motivi di sicurezza il trasporto di tali batterie è rigidamente regolamentato, sia che si tratti di batterie di ricambio che inserite nei dispositivi che alimentano; si raccomanda di verificare con la compagnia aerea in caso di dubbio riguardo alle modalità di trasporto.

Attenzione: i dispositivi di mobilità utilizzati in caso di difficoltà motorie possono essere alimentati da batterie al litio di potenza normalmente non consentita per il trasporto aereo. È obbligatorio comunicare alla compagnia aerea in maniera dettagliata il tipo di dispositivo e della relativa alimentazione, in modo da avere la garanzia che gli stessi vengano accettato a bordo.

Bagagli speciali

Alcuni bagagli per loro natura o fragilità richiedono un trattamento a parte.

Per garantire l’imbarco in tutta sicurezza è essenziale innanzitutto verificare se la compagnia aerea scelta ne preveda il trasporto, ed eventualmente prenotare tale servizio con adeguato anticipo (minimo 48 ore); ove la prenotazione non venga effettuata, o non venga richiesta in tempo utile, non sarà possibile assicurare il servizio. È infine il caso di ricordare che il trasporto di alcuni bagagli speciali potrebbe prevedere una tariffa aggiuntiva; si raccomanda di verificare con la compagnia aerea eventuali restrizioni e supplementi.

Armi e munizioni

Non tutte le compagnie aeree accettano il trasporto di armi e munizioni, per cui è essenziale verificare le eventuali disposizioni del vettore.

Sempre previa prenotazione confermata con la compagnia aerea solo armi sportive e munizioni non esplosive sono accettabili per il trasporto al seguito del passeggero, ed esclusivamente nella stiva dell’aereo. Le armi devono essere scariche, smontate e imballate in appositi contenitori chiusi; le munizioni devono essere imballate in appositi contenitori resistenti agli urti e al fuoco, il peso massimo di contenitore e munizioni non può superare i 5 kg.

Prima dell’accettazione il passeggero deve contattare l’ufficio di Polizia dell’aeroporto per i moduli di autorizzazione al trasporto; una volta effettuato il viaggio sarà sempre presso l’ufficio di Polizia dell’aeroporto di destinazione che il passeggero potrà ritirare sia le armi che le munizioni.

Il trasporto di armi e munizioni può essere a pagamento, ed essere soggetto anche ad una ulteriore tariffa per il servizio di sicurezza; per i dettagli si prega di verificare con la compagnia aerea.

Attrezzatura sportiva

A titolo esemplificativo rientrano tra le attrezzature sportive:

  • biciclette (imballate e con manubrio e pedali ripiegati
  • surf e windsurf (imballati), attrezzatura da sci, snowboard e da golf
  • attrezzatura subacquea (bombole scariche e torce prive di batterie)
  • Strumenti per la Pesca

È sempre opportuno verificare con la compagnia aerea quali attrezzature è possibile trasportare, e quali sono le condizioni (caratteristiche, imballaggio) ed eventuali tariffe aggiuntive; si ricorda inoltre che il trasporto di alcuni articoli sportivi potrebbe essere contingentato, anche a causa del loro peso e dimensioni, e ove non preventivamente prenotato potrebbe non essere garantito.

Strumenti musicali

Gli strumenti musicali possono generalmente essere trasportati in cabina se rientrano nelle dimensioni del bagaglio a mano consentito, e in sostituzione del bagaglio a mano stesso. Ove lo strumento superi tali dimensioni può essere trasportato in cabina solo previo acquisto di un posto supplementare dove lo strumento andrà posizionato, altrimenti va imbarcato in stiva. In entrambi i casi il servizio va prenotato con la compagnia aerea, che definisce i termini sia del trasporto su posto supplementare che del trasporto in stiva.

Irregolarità bagagli

Qualora all’arrivo a destinazione si dovessero riscontrare problemi relativamente al bagaglio affidato alla compagnia aerea il passeggero deve contattare l’Ufficio Assistenza Bagagli (Lost and Found) dell’aeroporto di destinazione.

Si ricorda che una volta lasciato l’aeroporto lo scalo potrebbe non essere più in grado di fornire assistenza, per cui il passeggero dovrà contattare direttamente la compagnia aerea per una valutazione della sua situazione.

Bagaglio smarrito

In caso di mancato arrivo del bagaglio occorrerà mostrare all’operatore dell’ufficio Lost and Found il biglietto aereo insieme con lo scontrino ricevuto al momento dell’accettazione, oltre ad una descrizione quanto più accurata possibile del bagaglio stesso. Tutti questi elementi verranno inseriti in un sistema di tracciamento globale (World Tracer) al fine di istituire una pratica di irregolarità bagaglio (P.I.R.) ed avviare la ricerca attiva del bagaglio stesso. Ove la compagnia aerea lo preveda tramite il numero di P.I.R. consegnatogli il passeggero avrà modo di seguire online il progresso della ricerca, ed avrà anche modo se lo ritiene opportuno di segnalare eventuali incorrettezze o dettagli aggiuntivi.

A seconda delle procedure di compagnia e delle norme doganali in vigore il bagaglio potrà una volta tracciato essere inviato all’indirizzo indicato dal passeggero o dovrà essere ritirato in aeroporto dal proprietario o da persona delegata; ove la compagnia  lo preveda al passeggero che ne abbia necessità potrà essere fornito un kit di prima necessità, o verrà data indicazione riguardo alla possibilità di ottenere il rimborso di eventuali spese di prima necessità effettuate nell’attesa del bagaglio. Tutte le informazioni riguardo alle procedure in merito verranno fornite al passeggero al momento dell’apertura della pratica di irregolarità.

Bagaglio danneggiato

Anche in caso di danneggiamento di un bagaglio consegnato alla compagnia aerea il passeggero deve contattare l’ufficio Lost and Found a destinazione prima di lasciare l’aeroporto. La documentazione richiesta sarà di nuovo costituita da biglietto e scontrino del bagaglio; il passeggero segnalerà all’operatore il danno rilevato, o l’eventuale perdita di parte del contenuto e verrà emesso un P.I.R. contenente tutti i dati relativi al danneggiamento.

L’operatore fornirà poi al passeggero le indicazioni per ottenere la riparazione o il risarcimento del danno in base alle normative di compagnia.

Si raccomanda di conservare gli originali di tutti i documenti coinvolti nelle pratiche sia di smarrimento che di danneggiamento fino a conclusione della pratica stessa.

La Carta dei Diritti del Passeggero prevede il risarcimento per distruzione, danneggiamento, perdita o ritardata consegna del bagaglio su un volo operato da una Compagnia Aerea dell’Unione Europea. La richiesta di risarcimento deve avvenire entro 7 giorni dall’arrivo del bagaglio per danni arrecati ad un bagaglio registrato ed entro 21 giorni per ritardata consegna. Per qualsiasi informazione, l’Enac, l’ente incaricato dell’attuazione della nuova Carta al numero verde 800 898 121, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20.

https://www.enac.gov.it/passeggeri/bagagli/mancata-riconsegna

https://www.enac.gov.it/passeggeri/bagagli/danneggiamento<

Oggetti smarriti

In caso di oggetti o bagagli smarriti in aeroporto (quindi non più sotto la responsabilità della compagnia aerea) si prega di contattare l’ufficio Lost and Found con quanti più dettagli possibili riguardo all’oggetto mancante (marca, colore, data e ora approssimativa di smarrimento, luogo).

Per l’Aeroporto di Ancona l’Ufficio Lost and Found si trova in area arrivi, di fronte al nastro riconsegna bagagli; i contatti dell’ufficio sono:

e-mail: lost-found@ancona-airport.com

telefono:071 2827 296 – 071 2827 511